Regolamentare l'uso dello smartphone?

Tutti i genitori di oggi si sono trovati o si troveranno a dover gestire l’ingresso dei figli nel mondo digitale.

Il telefono è il primo e più diffuso canale di accesso al web e per questo è anche uno dei più delicati. Gli smartphone odierni infatti sono strumenti dal potenziale incredibilmente più alto dei telefoni di solo qualche decina di anni fa e necessitano di una gestione e un “addestramento” ad hoc sul loro utilizzo.

Nel 2013 l’autrice Janell Burley Hofmann ha pubblicato un “contratto” ideato per regolamentare l’utilizzo dello smartphone da parte di suo figlio Gregory, all’epoca tredicenne. L’insieme di regole definite nel contratto sono molto interessanti perché concrete e semplici, ma il loro potenziale impatto positivo sulla vita di Gregory è enorme! Queste regole possono offrire spunti di riflessione per tutti i genitori si pongono il problema di quando e come dotare i propri figli di uno strumento di comunicazione così complesso nelle sue conseguenze come uno smartphone.

Ricordiamoci però che nessuna regola al mondo vale quanto il semplice esempio dei genitori!

“Caro Gregory, 

Buon Natale! Da oggi sei l'orgoglioso proprietario di un iPhone. Pazzesco! Sei un ragazzo di 13 anni bravo e responsabile e meriti questo dono. Ma se accetti questo regalo dovrai accettare una serie di regole e norme. Ti preghiamo di leggere il seguente contratto. Spero che tu capisca che il nostro compito è di farti diventare un giovane sano, a tutto tondo, in grado di funzionare nel mondo e coesistere con la tecnologia, senza essere governato da essa. La mancata osservanza delle seguenti regole comporterà la risoluzione della proprietà del tuo iPhone.

Ti vogliamo bene e non vediamo l'ora di condividere milioni di messaggi con te nei prossimi giorni.

  • Il telefono è mio. L'ho comprato. Lo pago. Te lo sto prestando. Sono o non sono il migliore??
  • Conoscerò sempre la password.
  • Se suona, rispondi. Saluta, sii educato. Non ignorare mai una telefonata se lo schermo indica "Mamma" o "Papà". Mai.
  • Ci consegnerai il telefono alle 19:30 ogni sera di scuola e alle 21.00 ogni fine settimana. Lo spegneremo per la notte e lo riaccenderemo e riconsegneremo alle 7:30. Se è un orario a cui non chiameresti qualcuno sul telefono fisso, perché magari risponderebbero i suoi genitori, non è giusto neanche che tu gli scriva messaggi. Rispetta le altre famiglie così come noi vogliamo essere rispettati.
  • Il telefono non andrà a scuola. Confrontati con le persone a cui scrivi di persona, è una competenza di vita. Per i rientri, le gite di più giorni e le attività dopo la scuola valuteremo volta per volta.
  • Se cade nel bagno, in terra o se sparisce, sarai responsabile per i costi di sostituzione o riparazione. Taglia il prato, fai da babysitter, raccogli un po 'di soldi per il compleanno perchè è probabile che succederà, è bene che tu sia preparato. 
  • Non usare la tecnologia per mentire, raggirare o ingannare un altra persona. Non lasciarti coinvolgere in gruppi o conversazioni che danneggiano gli altri. Sii un buon amico e stai lontano dai guai.
  • Non dire nulla via telefono che non diresti di persona.
  • Non dire a qualcuno cose che non diresti ad alta voce con i suoi genitori nella stanza. Impara a trattenerti.
  • Niente porno. Cerca su internet informazioni che condivideresti apertamente con noi. Se hai una domanda su qualcosa, chiedi a qualcuno, magari a me o a tuo padre.
  • Spegni il telefono, silenzialo, mettilo via in pubblico. Soprattutto in un ristorante, al cinema o mentre parli con un altro essere umano. Non sei una persona scortese, non permettere ad un iPhone di cambiarti.
  • Non inviare o ricevere foto di parti intime o parti intime di altri. Non ridere. Un giorno sarai tentato di farlo nonostante la tua intelligenza. È rischioso e potrebbe rovinare la tua vita da adolescente e adulto. È sempre una cattiva idea.
  • Non fare miliardi di foto e video. Non è necessario documentare e condividere tutto quello che ti succede. Vivi le tue esperienze. Sarai tu a ricordarle per l'eternità. 
  • A volte lascia il telefono a casa e sentiti comunque al sicuro. Non è vivo o un'estensione di te. Impara a vivere senza. Sii più grande e più potente della paura di perderti qualcosa online. 
  • Scarica musica nuova o classica o diversa dai milioni di tuoi pari che ascoltano le stesse identiche cose. La tua generazione ha accesso alla musica come mai prima nella storia. Approfitta di questa possibilità. Espandi i tuoi orizzonti
  • Di tanto in tanto fai qualche gioco con parole, puzzle o un rompicapo. 
  • Alza gli occhi. Guarda ciò che accade intorno a te. Guarda fuori da una finestra. Ascolta gli uccelli. Fai una passeggiata. Parla con uno sconosciuto. Fatti domande senza per forza cercare su Google
  • Ci saranno errori, ti porterò via il tuo telefono, ci siederemo e ne parleremo. Ricominceremo da capo. Tu ed io, stiamo costantemente imparando. Sono dalla tua parte. Spero che tu possa accettare questi termini, la maggior parte delle regole elencate qui non si applica solo all'iPhone, ma alla vita. Stai crescendo in un mondo veloce e in continua evoluzione. È eccitante e allettante. Fidati della tua mente potente e del tuo cuore gigante sopra ogni macchina.

Ti vogliamo bene. Spero che ti piaccia il tuo nuovo fantastico iPhone.  

Buon Natale!”

Come contattarmi

Contattami telefonicamente al:

348.952.72.44

oppure mandami un messaggio compilando il seguente form:

(*)
Invalid Input

(*)
Invalid Input

(*)
Invalid Input

(*)
Invalid Input

Invalid Input

(*)
Invalid Input

Dove Ricevo

presso lo Studio 5
in via Giuseppe Giusti 23/a
Lecco

Quando ricevo

Ricevo su appuntamento dal lunedì al sabato.

Contatti

  • Telefono:
  • E-Mail:
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.