Il primo appuntamento e le leggi dell'attrazione

Gran parte delle relazioni sentimentali iniziano con un “primo appuntamento”.

È una situazione che può creare una certa ansia, capire gli aspetti psicologici che entrano in gioco in queste situazioni può aiutarci a gestire quest’ansia migliorando l’esito dell’incontro.

I consigli in questo campo della psicologia potrebbero sembrare banali, ma sono aspetti delle relazioni che sono stati studiati approfonditamente e i risultati di questi studi possono insegnarci molto.

Il primo appuntamento, che sia stato definito in modo “tradizionale” o online, è spesso una sorta di setacciatura iniziale, un primo approccio per capire se la persona che incontriamo può essere una persona che vale la pena conoscere e approfondire o se invece è meglio che la cosa si chiuda lì.

Naturalmente non esiste una formula sicura per far funzionare un primo appuntamento, ma l’elemento più importante nell’approcciarsi a questo evento è l’apertura mentale. L’attrazione fisica si instaura sin dai primi minuti, ma alcune ricerche ci indicano che il 20% dei coniugi non si piaceva fin dal principio, anzi hanno cominciato a ingranare solo negli incontri seguenti.

Come fare quindi per capire se la persona che abbiamo davanti “fa per noi”?

Se siamo interessati ad un rapporto occasionale, l’attrazione fisica è l’indicatore principale del funzionamento o meno dell’incontro, ma se cerchiamo un rapporto serio e potenzialmente di lunga durata, la situazione si complica.

Una buona strategia generale in questo caso è quella di rivelare con gradualità le proprie aspirazioni e preferenze, osservando la reazione e il comportamento dell’altra persona così da valutare le potenzialità dell’accoppiamento. Tuttavia bisogna anche tenere in considerazione le diverse sensibilità, le diverse modalità comunicative, che possono rendere faticosi i primi scambi portando magari a conclusioni affrettate. Per esempio se una persona risponde ad un messaggio con un po' di ritardo non vuol dire necessariamente che non sia interessata a noi. La regola della “mente aperta” è sempre quella principale da tenere presente.

 

Gli opposti si attraggono?

No. Le ricerche scientifiche ci dicono che le persone tendono a formare rapporti con persone che gli somigliano, che occupano una posizione sociale simile e hanno un’intelligenza di pari livello. Questi individui sono infatti più raggiungibili rispetto a chi “gioca in un campionato diverso” (Hatfield et al).

 

Il linguaggio dell’attrazione fisica

Ci sono alcuni segnali del corpo, più o meno consapevoli, che indicano l’attrazione reciproca, vediamo i principali:

  • inclinare leggermente la testa
  • sorridere per dare vibrazioni positive
  • guardare il “triangolo” dell’amore: occhi-labbra-occhi
  • lisciarsi i capelli, giocare con la collana, arrossire
  • piegarsi e spingersi verso l’altro
  • cambiare l’altezza della voce (donne)
  • ridere, interrompere e variare il volume vocale (uomini)

 

Chi ha diffcoltà ad attirare un partner a lungo termine, o pensa di agganciare sempre le persone sbagliate, potrebbe giovare della consulenza di uno specialista. Questi gli insegnerà a comunicare con maggiore facilità, lo aiuterà ad affinare le abilità di corteggiamento, il linguaggio del corpo, il modo di presentarsi e la gradualità nell’aprirsi.

Un altro aspetto interessante da valutare sono eventuali barriere psicologiche o meccanismi di auto-sabotaggio che talvolta mettiamo in atto per svariati motivi.

Questi sono alcuni degli strumenti che uno specialista può fornire a tutti quelli che sentono di avere difficoltà nelle relazioni sentimentali e nell’individuare il giusto partner per sè.

 

BIBLIOGRAFIA

Hatfield, E., Cacioppo, J., & Rapson, R. (1993). Emotional Contagion. Cambridge: Cambridge University Press.

Hemmings, J. (2018). Come funziona la psicologia. London, UK. Dorling Kindersley Limited.

Come contattarmi

Contattami telefonicamente al 348 952 72 44

oppure mandami un messaggio compilando il seguente form:

Invalid Input

Invalid Input

Invalid Input

Invalid Input

Invalid Input

Invalid Input

Francesco Borgia - MioDottore.it

Dove ricevo

presso lo Studio 5
in via Giuseppe Giusti 23/a
Lecco

Quando ricevo

Ricevo su appuntamento dal lunedì al sabato.

Indirizzo

  • via Giuseppe Giusti 23/a
  • 23900 Lecco

Contatti

  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
©
powered by 3Bit